Salviamo il Cristo e la Femmina dal Misticismo Arcaico

Salviamo il Cristo e la Femmina dal Misticismo Arcaico
Il cattolicesimo e l’irrisolto millenario di un teismo vile.

"La Bibbia e le interpretative differenze che devastano il genere umano"... Credo che non vi stia di più consono alla realtà odierna per descrivere il deterioramento che i dogmi monoteisti (ma quasi tutti i pensieri interiorizzanti di retaggio antico ne sono denotati) apportano nell’interrelazione tra i generi femminile e maschile. Ho fatto del mio meglio per scovare le radici più remote dove il discredito sulla femmina abbia avuto inizio e che oggi trova il suo apice nella facilità dove il maschio crede di ravvisare il diritto di predare la femmina perfino a ucciderla, quando si ribella alle sue voglie. "Femminicidio" è una locuzione assurta ad archetipo in questo crimine e il morale guardiano per antonomasia, quale si ritiene che nelle comunità cattoliche consti nella Chiesa cattolica, si conferma indifferente al ribassismo imperante nel coacervo mistico integralista in discapito alla figura femminile e si accresce, favorito dai pensieri affini o conniventi conversi attraverso le migrazioni. Osserviamo e valutiamo senza ipocrisie le nefaste eredità dei culti mistici.

Donde si viene e dove si va, permane un mistero... Però possiamo scriverne...